Piuma: poesie edite di Andrea Lorenzoni

Piuma è una raccolta luminosa, leggera e cieca, una ragazza che canta. Si presenta come un teatro e un giardino segreto dove internamente appaiono amori, nature e città. La raccolta si apre con un «occhio di bue sul soffitto» che spesso tramuta in sole e presenta involontariamente tutte le poesie. I personaggi, i paesaggi, le situazioni, gli incontri nella natura, gli amori non corrisposti che marciano per le strade e le campagne bolognesi, oppure altrove, possiedono una forte solitudine che li spinge ad ogni costo a cambiarsi, ad evolversi senza essere notati se non dal poeta. Sono versi asciutti, senza punti e maiuscole, una poesia dimessa e naïf, insomma, sincera. L’aria che si respira è soffice. delicata e sola, e quindi rattrista. Piuma è una caccia al tesoro in un cammino che diventa ispirazione, pensiero e timore. Proprio questa promenade rende questa raccolta simile al piombo, osservabile soprattutto nei versi lunghi dove il poeta sembra lasciarsi andare ad una misura e a un peso differente.

Nota di lettura a cura di Paolo Pitorri su Andrea Lorenzoni, Piuma (Arcipelago itaca, 2018).

l’occhio di bue è sul soffitto
fermo nella stanza che vibra
il piano della ragazza fa
l’armonia come uno scalatore
la melodia a volte si ripete
e raggiunge la vetta

***

entra nel giardino e si infila
nei sentieri aperti come dita
di una grande mano bianca
attraverso l’unghia arriva al cielo

***

il bagliore squarcia e scuote il pioppo
cerca il cielo e domina l’intorno
la scarpa brilla sopra il ginocchio
punta in avanti verso altra luce

***

ami e cerchi l’azzurro di
questo cielo per l’aspetto
dimesso, se il sole scompare
dà più fiducia agli uccelli

***

in aereo la neve sulle alpi
si raccoglie con un cucchiaio
le spume si radunano ai bordi
del sole con un bacio increspato
i crinali disertano l’immobile
vanno agli abissi come iceberg

One comment on “Piuma: poesie edite di Andrea Lorenzoni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *